Finta Sacher {Light & Vegan}


PicsArt_04-20-04.52.52

Oggi sono felicissima di proporvi questa ricetta per diversi motivi.  In primo luogo perché  questa torta è semplicemente deliziosa. Secondo perché è sana,  genuina e davvero leggera. So che molti di voi storceranno il naso. Ovviamente è un dolce diverso rispetto alla Sacher originale .  Ma è comunque una valida alternativa se volete gustare una fetta di torta senza esagerare con le calorie, se avete problemi di intolleranze, o se per scelta avete deciso di rinunciare ad alcuni alimenti.

La ricetta mi è venuta in mente in modo del tutto spontaneo dopo aver assaggiato una delle nuove confetture Zuegg : la Leggera  alle albicocche.  Questa confettura ha un profumo incredibile di albicocche fresche, non è passata,  ma presenta la polpa a pezzetti, ed è preparata con  zucchero d’uva anziché il solito zucchero raffinato. Il risultato è una confettura leggera e con pochissime calorie, perfetta per preparare la mia  “Finta Sacher” light. 

Una torta super cioccolatosa, soffice ed umida. Perfetta da servire come dopo cena o come golosa merenda. I vostri amici non ci crederanno minimamente quando gli direte che questa torta è senza zuccheri raffinati, senza lattosio e senza uova!

FINTA SACHER {Light & Vegan} 

(dosi per uno stampo da 20/22 cm) 

DSC_0007-01-01

Ingredienti

175ml di latte di riso

100ml di olio di semi di girasole

130g di sciroppo di agave, o acero ( in alternativa 170/190g di zucchero di canna)

150g di farina di farro bianca *

100g di farina di kamut *

2 cucchiai di cacao amaro

1 bustina di vanillina

1 busta di lievito per dolci

Confettura “Leggera”  alle albicocche Zuegg

Per la glassa:

160g di gocce di cioccolato fondente

200ml di latte di riso

Scaglie di cioccolato fondente per guarnire

Note:

Ho scelto farine di farro e Kamut perché più salutari e buone rispetto alla farina 00.  Siete  comunque liberi di usare le farine che preferite. 

PROCEDIMENTO

Per prima cosa foderate lo stampo con la carta da forno. Fate questo lavoro con precisione: Prima ricavate il disco per foderare la base, dunque le strisce per il perimetro. Per farla aderire alla perfezione ungete lo stampo con pochissima margarina.

Preriscaldate il forno a 180c.

In una capiente ciotola mescolate il latte di riso, lo sciroppo di agave, l’olio di semi.  Aggiungete quindi gli ingredienti secchi precedemente setacciati insieme e amalgamate il tutto fino ad ottenere un composto cremoso e denso.

Versate l’impasto nello stampo e infornate.

Cuocete per circa 30 minuti. Fate sempre la prova stecchino prima di sfornare.

Lasciate raffreddare la torta nello stampo. Quindi sformatela con delicatezza ed eliminate la carta forno.

Quando sarà completamente fredda tagliatela  in due dischi. Farcitela con la confettura di albicocche. Ricomponete i due strati uno sull’altro.

Preparate la glassa. Fondete il cioccolato in un pentolino insieme al latte di riso.  Versate la crema ottenuta in una ciotola e mescolate finché non si raddensera’ e intiepidira’.

Poggiate la torta su una gratella e versatevi sopra la glassa. Lasciate colare gli eccessi.  Decorate  con le scaglie di cioccolato. Servite.

DSC_0038-02

DSC_0034-01

Una torta golosissima ma sana e leggera. Cosa volete di più?

Se la provate fatemi sapere se vi è piaciuta ; pubblicate le vostre foto su instagram usando l’hashtag #incucinacongiadaesara.

Vi auguro una dolcissima giornata…

 “Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore.” I. C. 

Baci,

Sara.

 

3 comments

  1. Cara Sara, eccomi anche qui 🙂 La Sacher è la mia torta preferita in assoluto perchè adoro il connubio cioccolato- marmellata di albicocche. Questa tua versione mi piace moltissimo: mi piace la tua ricerca degli ingredienti e l’utilizzo di un dolcificante alternativo al posto del solito zucchero, In questo modo anche un dolce così “gudurioso” si può mangiare senza grandi sensi di colpa 😉 Bravissima! Un abbraccio, Leti

  2. Ciao ti volevo chiedere dove posso conservarla

    1. Ciao! In una campana di vetro per qualche giorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.