Pagnotte rustiche di farro e noci

20160217_161844-01

La bontà di un buon pane fatto in casa e il suo profumo sono capaci di migliorare l’umore e di rendere piacevole anche una giornata di pioggia.

Oggi prepariamo insieme un pane molto rustico, dal profumo un po’ antico, che mi ricorda molto quello cotto nel forno a legna con la crosta croccante e un po’ “bruciacchiata”.

Le Pagnotte rustiche di farro e noci sono semplici e genuine estremamente gustose, e perfette, data la presenza delle noci,in accompagnamento a piatti a base di formaggi e salumi, ma anche a zuppe, minestre e vellutate.

Per preparare le Pagnotte di farro e noci ho scelto di nuovo il lievito madre disidratato che gli conferisce un gusto più naturale rispetto al classico lievito di birra. Se poi avete la fortuna di avere il lievito madre fresco le vostre Pagnotte verranno ancora meglio!

Pagnotte di farro e noci
(ispirazione tratta dal libro Pane rustico di Cathy Ytak)

20160217_161616-01

Ingredienti per 3 pagnotte

-250g di Manitoba
-250g di farina di farro bianca
-310ml di acqua
-20g di lievito madre disidratato (oppure 150g di lievito madre fresco)
-9g di sale
-1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
-80g di noci tritate grossolanamente

Procedimento

Mettete tutti gli ingredienti secchi (tranne le noci) nella ciotola della planetaria con il gancio. Azionate alla velocità minima mentre piano piano versate l’acqua e l’olio. Impastate al minimo per tre minuti, poi a velocità medio/alta per altri sette minuti.
A fine impasto aggiungete le noci tritate.

Trasferite l’impasto su una spianatoia e impastate a mano ancora qualche minuto. Quindi formate un panetto e ponetelo in una insalatiera infarinata coperta con la pellicola trasparente. Lasciate riposare per circa 1ora e mezza al riparo da correnti d’aria ( per me nel forno spento con luce accesa).

Trascorso il tempo di riposo Riprendete l’impasto, lavoratelo per un minuto, quindi dividetelo in tre parti uguali. Stendete ciascuna parte a formare un cerchio, quindi con le dita portate i bordi verso l’ interno (come vedete in foto). Ribaltate la pagnotta cercando di dargli una forma il più tondeggiante possibile.
PicsArt_02-19-07.16.14

Ponete le pagnotte ben distanziate su una placca rivestita di carta forno leggermente infarinata (io ho infarinato con semola rimacinata di grano duro che da un effetto più abbrustolito ma potete usare farina normale), infarinate anche la superficie delle pagnotte per conferire un aspetto più rustico. Lasciate riposare le pagnotte ancora per 1 ora o poco più. Incidetele leggermente a croce con una lametta o un coltello ben affilato, quindi infornate nel forno preriscaldato a 200c e cuocete per circa 30 minuti.
PicsArt_02-19-07.18.05

Un trucchetto per una crosta croccante? Mettete un pentolino di acqua sul fondo del forno per creare vapore e schizzate dell acqua nelle pareti del forno quando infornate il pane.

Lasciate raffreddare le pagnotte su una gratella quindi portate in tavola.

20160217_161607-01

Se provate questa ricetta e volete mostrarmi il risultato postate le vostre foto su instagram usando l’hashtag #incucinacongiadaesara.

Vi auguro un felice week end. Sara. (@giadaesara).

20160217_161736-01

2 comments

  1. Che meraviglia questo pane … Sembra di sentirne il profumo ! Proverò la tua ricetta con il mio neonato lievito madre ! A presto !

    1. Ciao Chiara! Questo pane è davvero speciale, se hai il lievito madre fresco verrà sicuramente ancora più buono! Fammi sapere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.