Pane senza impasto : le stecche di pane

IMG_20150506_105237

Ve le ricordate le mitiche stecche di pane condito che avevo preparato qui?

La ricetta vi è piaciuta talmente tanto che questa volta ho deciso di riproporvela, ma in modo più semplice : senza condimento. Avete presente il pane leggermente croccantino fuori e morbido dentro, con una mollica leggera soffice e molto alveolata? Quello perfetto per preparare un bel panino farcito, tanto per intenderci? Ecco. Quello. Oggi lo prepariamo insieme.

IMG_20150506_105312

Le stecche di pane

Ingredienti per 4 stecche da circa 125g ciascuna

-350g di acqua
-8g di lievito
-4g di zucchero
-400g di farina di tipo 0
-4g di sale

-olio evo
-sale fino
-semi di sesamo e papavero

Preparazione

Il procedimento è lo stesso che per le stecche di pane condito con l’unica differenza che inveve del sale grosso per la finitura, useremo una leggera spolverata di sale fino e semi di sesamo e papavero (se li gradite) altrimenti potete spolverare il pane con la polenta per dargli un bell’aspetto rustico.

In una grossa ciotola sciogliete il lievito nell’acqua e aggiungete lo zucchero. Versate la farina tutta in una volta e ponete sopra il sale. Mescolate finché la farina non sarà assorbita. Coprite la ciotola e ponete a lievitare lontano dagli spifferi per circa due ore. PicsArt_1427363282603 PicsArt_1427363346306

Bagnate una spianatoia e ricopritela di pellicola trasparente. Ungetela di olio extravergine e appena saranno passate le due ore di lievitazione rovesciate l’impasto sulla spianatoia. Ora date all’impasto due giri di pieghe, prima da un lato poi dall’altro, così :

PicsArt_1427371531349
PicsArt_1427371594723

Adesso avrete ottenuto un rettangolo con gli angoli smussati. Ungetelo di olio extravergine e spolverate con sale fino.
Lasciatelo lievitare ancora per un’ora.

Dividete l’impasto in 4 stecche. Adagiatele ben distanziate su una teglia rivestita di carta forno. Spolveratele con i semi che preferite o con farina di mais.

Infornate le stecche nel forno caldo a 230c finché non saranno ben dorate.

Lasciatele intiepidire…e non vi resta che prepararvi un buon panino,oppure gustarle in accompagnamento al pasto.

IMG_20150506_110454

IMG_20150506_104532

Provatele e non ve ne pentirete! Aspetto le vostre foto taggate #incucinacongiadaesara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.